venerdì 6 aprile 2012

Just a new beginning

C'era una volta un blog ormai defunto, che ha ospitato i miei stati d'animo, pensieri, sfoghi, conquiste e perdite per oltre sette anni. Un capitolo chiuso della mia vita, che non ha più motivo d'esistere là fuori.
Oggi comincio un percorso nuovo, su una piattaforma nuova, proseguendo la mia vita, da blogger e non. Con stati d'animo, pensieri, sfoghi, come dicevo prima; e libri, musica, un pizzico di vita nerd, bizzarrie, manie. E storie, senza dubbio. Qualcuna la potete già trovare se cliccate su Leggi on line.

Chi sono? I vecchi lettori che mi hanno raggiunto qui già mi conoscono. Per i nuovi, posso solo dire che Aislinn significa sogno in gaelico, e che scrivere è la mia passione più grande. Sono entrata di recente nel mare magnum dei thirtysomething, quando mi incontrate io rischio di non accorgermene perché ho l'iPod nelle orecchie e la testa persa dietro a scene di racconti e romanzi da scrivere (ecco perché la metà delle volte che mi si chiede "hai visto quello???" io posso solo rispondere "ehm". Quello che vedo io solo a volte coincide con la realtà davanti ai miei occhi). Sono gemella perduta di Nemi Montoya, le librerie sono per me luoghi di pellegrinaggio, il culto che seguo comprende una complicata mescolanza di numi tutelari tra i quali Jared Leto e i Blind Guardian, Fernando Ribeiro e gli Amorphis, Silent Bob da Dogma e Shaun di Shaun of the dead, Tolkien, Wilde, Austen, Ende, Max Brooks, Terry Pratchett, Stephen King, L di Death Note e Zaphod dalla Guida galattica per autostoppisti... e così via. Appartengo a quella brutta razza di appassionati di scrittura che studiano sui manuali e rileggono centomila volte quello che scrivono perché Le parole sono tutto ciò che abbiamo, perciò è meglio che siano quelle giuste (Carver dixit). Sono passata definitivamente al Lato Oscuro perché qui abbiamo i biscotti, gli gnokki e lo yaoi. Piango quando in un film o in un libro muoiono i miei personaggi preferiti, ma macello senza pietà i miei personaggi, se occorre. Sono geneticamente programmata per inciampare anche quando non ci sono dislivelli e per urtare contro gli spigoli. Sono tante cose, molte delle quali risultano incomprensibili anche a me.
Tutto il resto lo scoprirete man mano.

On air:
30 Seconds To Mars, R-evolve
Nightwish, Song of myself


16 commenti:

  1. Bello! Figo il nuovo template, figo blogspot, figo tutto! Bel cambiamento!

    RispondiElimina
  2. Peggio del Cannocchiale non poteva essere comunque... =_= Grazie di essere passata cara! Finalmente si torna in pista: mi mancava bloggare!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Delle traversie per noi cannocchialisti sono ben al corrente...bello questo tuo nuovo blog. Verrò a trovarti più spesso. Ciao e buona Pasqua

      Elimina
  3. Peccato, anche te hai mollato il cannocchio. Un abbraccio
    Irlanda
    Ps: passerò regolarmente da qui ;)

    RispondiElimina
  4. Spiace tantissimo anche a me. Sono comunque e sempre affezionata a quella piattaforma. Ma vorrei evitare di farmi venire un esaurimento ogni volta che devo scrivere qualcosa sul blog... :-(
    Abbraccio a te carissimo!

    RispondiElimina
  5. saluti da un cannocchialista mooooolto pigroooo


    ;-))))))))))

    RispondiElimina
  6. Ciao! Spero non così pigro da non fare un salto fin qui ^_^ A presto!

    RispondiElimina
  7. Ma grazie! "Benvenuto in mia casa. Entrate liberamente e lasciate un po' della felicità che recate" (cit.)

    RispondiElimina
  8. Bello il nuovo blog, complimenti Aislinn!! Nel cannocchio era divenuta ormai una cosa impossibile!!!
    In bocca al lupo e buona Pasqua!!!

    RispondiElimina
  9. Grazie e auguri a te! A presto.

    RispondiElimina
  10. Eccomi, aggiornato il link sul blogroll. :)

    RispondiElimina
  11. Aggiunta al feed-reader! :) Buona fortuna con la nuova incarnazione del blog :)

    RispondiElimina