lunedì 11 giugno 2012

Nightwish - Imaginaerum [Turn the Page]


C'erano una volta i Nightwish "con Tarja"... La band finlandese non ha bisogno di presentazione; certo è che la loro carriera si può nettamente dividere in due fasi: gli "originali" caratterizzati dal cantato più lirico di Tarja e quelli "con Anette". La diatriba Tarja/Anette si fa spesso "calda" e allo stesso modo gli ultimi due dischi, con la nuova singer, spaccano i fan in due.
Ma sapete? Non m'importa molto di confrontare passato e presente, dei puristi e dei critici. Anche perché, lo ammetto, i primi Nightwish non mi sono mai andati giù. La voce di Tarja mi ha sempre respinto; unita alle melodie sinfonico-power della band, non mi coinvolge, non mi emoziona, per quanto non abbia nulla contro il cantato lirico. Per questo non ho mai seguito il gruppo, anche se ultimamente ho iniziato ad apprezzare il best of Highest hopes. Eresia, follia, pensatela come vi pare. Fatto sta che sono i Nightwish recenti, quelli dell'ultimo, intrigante Imaginareum , ad avermi convinto e a rappresentare la prima novità musicale di questo mio 2012. Ed è grazie a questo disco che sono andata a ripescarmi il precedente Dark passion play (del quale già adoro la suite d'apertura The poet and the pendulum , il singolo Amaranth - ricordo che, quando ne vidi il clip la prima volta anni fa, pensai to', per una volta non mi fanno dormire -, For the heart I once had e diverse altre). E sarà sempre grazie a questi Nightwish, se cercherò di dare un'altra chance a quelli precedenti.
Imaginareum è un ottimo lavoro, che a quanto pare sarà accompagnato anche da un film. Intriso delle atmosfere che piacciono a me (tematicamente, mi fanno tornare alla memoria le liriche di Imaginations from the other side, la canzone d'apertura dell'omonimo album dei Blind Guardian), denso di riferimenti ai personaggi di tante storie amate (Alice, Peter Pan...) Teatrale, capace di variare il proprio "sapore" tra melodia e aggressività, attimi da soundtrack e impennate di follia (la bizzarra e affascinante Scaretale , dove le voci azzardano un dialogo allucinato). Dopo l'intro in finlandese, il singolo Storytime è dinamico e ben presenta quello che seguirà, anche grazie a un video che sa di masquerade (avete presente il Parnassus di Terry Gilliam? Ecco) e riesce pure a essere divertente grazie ai frammenti di "making of"; il resto del "viaggio" non annoia mai - anche se i lunghi minuti di narrato alla fine di Song of myself si fanno saltare, dopo la prima volta - e si conclude con la strumentale Imaginaerum, riassuntiva e di nuovo da colonna sonora. In mezzo, troviamo la cupa Ghost river, l'insolita Slow love slow, che flirta con il jazz e sarebbe stata bene in una puntata di Cowboy Bebop, la bella I want my tears back, con quel sapore celtico che adoro e che torna anche nella malinconica Turn loose the meremaids; mentre The crow, the owl and the dove entra di diritto tra le mie ballad preferite uscite nell'anno 2011, chiudendo un poker per me indimenticabile (quali sono le altre? Fire and ice e Lost dei Within Temptation, da The Unforgiving , e Empty horizon dei Leaves' Eyes, da Meredead ). Infine, anche Last ride of the day merita di essere ricordata per il suo ritmo incalzante.

Qui sotto il videoclip ufficiale di Storytime , canzone di cui mi sono innamorata all'istante, per più di un motivo. Non sempre i video riescono ad accordarsi così bene con il mood della musica del disco da cui vengono tratti, ma in questo caso godetevi lo spettacolo: in una turba di personaggi stravaganti da circo maledetto si muovono Anette darkissima Biancaneve con una luce di follia nello sguardo, Tuomas sempre splendido, comunque lo si vesta o svesta, e portato per le parti da eroe, il piratesco Jukka Nevalainen alla batteria, i biondi "Emppu" Vuorinen e Marko Hietala, tutti bravi a creare un affresco che, per una volta, rende davvero l'energia del disco - e perché no, il divertimento del realizzarlo. Evviva.





9 commenti:

  1. "Imaginaerum" ok, ma "Dark Passion Play" non mi dice molto. I miei Nightwish preferiti li colloco nel periodo "Century Child" - "Once", quando già Tarja era un po' ridimensionata.
    Però è un po' che vago per altri lidi...
    Una curiosità. "Slow, love, slow" mi ha ispirato una storia... se mai mi metterò a scriverla!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me piace molto anche "DPP", soprattutto per alcune canzoni (come la prima che è splendida).
      "Slow, love, slow" la adoro! E adoro cantarla. Ispira molto anche a me ^_^ Tienimi aggiornata sulla storia, se vedrà la luce!

      Elimina
    2. Volentieri!
      Però tieni conto che l'idea è del 19 dicembre e, a oggi, c'è solo la trama... e la Scena. Una gran bella scena. Mai scritto nulla di simile, ed è pure lontana da ciò che leggo abitualmente.
      Insomma, sono un po' in soggezione!
      Tra l'altro, a pensarci bene, c'entra pure "Ghost River", gran bel pezzo...

      Elimina
    3. Le idee hanno bisogno dei loro tempi per maturare fino al punto giusto e concretizzarsi! ^_- Vinci la soggezione però! Anche perché mi hai incuriosita ^_^

      Elimina
  2. De gustibus, ma secondo me i Nightwish con Tarja erano tutta un'altra storia... "Century Child" è semplicemente un capolavoro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non so spiegarmi perché, ma Tarja mi respinge o_O

      Elimina
  3. Dopo un periodo in cui mi erano un po' venuti a noia, i Nightwish sono a un passo dal tornare alla pari con i WT e i Rammstein sul mio olimpo personale ^__^

    Mi piacevano molto con Tarja, e mi piacciono ancora con Annette, Tuomas scrive testi che seconda me spaziano da affascinanti a meravigliosi, tutti o quasi.
    Con Tarja anch'io ho amato il periodo Century Child/Once, mentre trovo che con Annette Imaginaerum sia venuto molto ma molto meglio di DPP (che pure aveva le sue perle).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Adoro i WT! E non mi dispiacciono neanche i Rammstein (anche se tendo sempre a prediligere quello che posso cantare, quindi voci femminili e cose tipo Blind Guardian, 30 Seconds To Mars... Oppure cose tipo Amorphis, Moonspell ecc).
      Imaginaerum è scritto apposta per Anette e si vede! Mi piace un casino.

      Elimina
    2. Di DPP vado fuori di testa per la prima *___*

      Elimina