lunedì 16 luglio 2012

Holy Water [Turn The Page]

Turn the page! Ripesco un post dal mio vecchio blog sul Cannocchiale e vi propongo la riscoperta di un film piuttosto recente, di cui ho sentito parlare poco, ma che merita una visione. Ambientato in Irlanda, permette di sentirne i profumi, di vederne l'umanità variegata e a volte bislacca. E vi strapperà spesso un sorriso... Ecco qua:

Ogni tanto scopro qualche film non troppo pubblicizzato, ma del tutto degno di una visione. Holy water si pone sulla scia di tante commedie inglesi, scozzesi e irlandesi, con lo humour qualche volta piccante, ma mai volgare, di film come Full Monty, L'erba di Grace e così via.
In un paesino irlandese senza sbocchi e senza prospettive, dove solo i cieli grigi e l'erba verdissima fanno da sfondo e gli abitanti sono per lo più anziani e i pochi ragazzi e ragazze si arrabbattano tra le frustrazione, quattro amici decidono di tentare il colpo grosso: il furto di un camion carico di viagra da rivendere poi ad Amsterdam.
La vera storia però non è quella dello (sgangherato) furto, ma delle sue conseguenze. L'arrivo della SWAT americana - capeggiata da un'invecchiata Linda Hamilton, la tostissima Sarah Connor originale, che sfoggia mestiere e carisma anche in un film così ironico - getta i quattro nel panico, prima per l'ansia di eliminare le prove, poi per la necessità di nascondere la refurtiva. E dove, se non nel pozzo di acqua benedetta vigilato da una statuina della Madonna? Peccato che una perdita nei barili contamini la falda da cui tutto il paesino attinge... Ravvivando i rapporti tra paesani e forestieri.
Tra musica irlandese, impacci e battute sugli inglesi, dominano i paesaggi dell'Isola di Smeraldo e la simpatia dei quattro protagonisti, con il giovincello timido che forse è un po' cliché, ma suscita simpatia comunque, il musicista capellone, il piccoletto intrigante e il ragazzone grande e grosso e di poche parole, ciascuno soffocato da problemi di relazione, di lavoro o di denaro, ciascuno alle prese con le ripercussioni del furto che sconvolge la piccola comunità. Un film gradevole, che vi consiglio.

4 commenti:

  1. l'ho visto ieri, credevo meglio. in alcuni momenti è un pò vuoto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io l'ho trovato simpatico, e avendo visto l'Irlanda, ho ritrovato le atmosfere - vivide, un po' sgangherate, concrete, e non "poetiche" e stereotipate - dei paesini che ho visitato.

      Elimina
  2. Io lo vedrò presto ahimè... anche se non mi interessa minimamente... purtroppo avere la ragazza che lavora nella casa di doppiaggio in cui l'hanno doppiato può portare a questo xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Be', dai, non è una brutta sorte!

      Elimina