lunedì 17 settembre 2012

Inconvenienti [Turn the Page]

Breve post Turn the page, riesumato cioè dal mio vecchio blog, come ogni lunedì. Un piccolo aneddoto, nulla di più, qualcosa che mi è successo ormai quasi tre anni fa: normali inconvenienti che fanno parte della vita da scribacchini...
E voi? Avete mai vissuto momenti imbarazzanti a causa della passione per la scrittura?


Quando si scrive, occorre documentarsi. Qualsiasi sia la storia su cui si lavora, e in particolare quando si tratta di romanzi storici, o incentrati su argomenti particolari. O, almeno, lo si dovrebbe fare. Qualche errore poi può sfuggire comunque, ma l'umiltà, la dedizione e l'impegno non dovrebbero mancare, o almeno questo è il mio pensiero.

Così capita che io, dolce fanciulla ('nsomma... tra cappottone nero, unghie nere e quant'altro non so se rispondo alla descrizione, ma tant'è), peschi un tomazzo considerevole, ricco di foto interessanti, sulle armi "dalla preistoria a oggi". Mi serve, per tanti racconti diversi. Lo prendo.
E il libraio: "Vuoi che te lo faccia io, il pacco regalo?"
Risposta: "No, no, è per me."

Immaginate la sua faccia.

6 commenti:

  1. Immagino la faccia!
    La documentazione è importante, anche quando hai tra le mani un mattonazzo...

    RispondiElimina
  2. Mah, in libreria credo di aver trovato sempre commessi troppi stanchi per stupirsi. O forse ne avevano già sentite di ogni!
    Ricevo reazioni più interessanti quando compro pupazzi.
    Una volta al Disney Store mentre imbustavo l'orso Lotso di Toy Story 3, la commessa fa gli occhi da cerbiatta e mi dice "Mi raccomando eh... non abbandonarlo o diventerà cattivo, hai visto nel film?"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Toy Story 3 ha dei momenti inquietanti o___O

      Elimina
    2. Uno dei quali è sicuramente la sfilata di Ken!

      Elimina
    3. E il bambolotto che gira la testa?... Brrr!

      Elimina