martedì 2 ottobre 2012

Novara strana

Da circa un anno mi piace girare tenendo a portata di mano la macchina fotografica (quando non la dimentico, ehm). Non sono una fotografa (nulla a che vedere con la sua bravura) e non ho la minima pretesa di realizzare capolavori, tutt'altro; semplicemente voglio immortalare i dettagli strani, curiosi, insoliti che mi capitano sotto gli occhi, i momenti belli, i paesaggi che mi colpiscono, le persone cui voglio bene. Novara è e non è la mia città - ci vivo da otto anni, mi piace, ci sguazzo, ma nel mio cuore c'è sempre un posto speciale per Biella, dove sono nata.
Comunque, ecco qui qualche scatto dal posto dove vivo:


Novara non è immune dalla barbara moda dei teschi che infesta ormai da mesi le vetrine di qualsiasi negozio di abbigliamento o accessori. Barbara perché vedere sui vestiti dei truzzi teschietti rosagialliazzurriverdi, con i brillantini, dorati, sbarluccicanti, mi fa sperare che arrivi la Morte del Mondo Disco a falciare un po' di gente... Checcacchio, i teschi dovrebbero stare nelle sarabande infernali, in una dance macabre, sui vestiti gotici. Non ridotti a orpelli trendy.
O tempora, o mores! ^___^


Poi capita di imbattersi in fachiri che paiono sospesi nell'aria, nel viale principale del centro (volete sapere qual è il trucco?... Be', l'unico possibile, se osservate bene ;-) Ma non vi rovinerò lo spettacolo)


oppure, in sfilate steampunk.


Qualche immagine più "normale": San Gaudenzio di notte, ignara che io e Sam la osserviamo e immaginiamo storie, oh, che storie, durante le passeggiate serali con il cucciolo...


... Passeggiate che ci portano di fronte a Casa Bossi, storico edificio del centro, che a volte si trova illuminato peggio che una discoteca. Anche questa fonte d'ispirazione.


Consoliamoci con l'arte di una delle pasticcerie storiche del centro...


... o con i colori della nuovissima caramelleria, vicino alla stazione.

4 commenti:

  1. E pensare che io teschi li metto dagli anni 80, e me ne ahnno sempre dette dietro di tutti i colori: Morticia, ma sei macabra, gotica, metallara sempre vestita di nero etc etc.
    Adesso va di moda. Tezè

    Belle le foto di questa passeggiata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti è questa moda declinata in chiave truzza che mi secca. I teschi e l'armamentario gotico non vanno toccati! ^^
      In realtà sono foto prese in vari momenti dell'anno, non un'unica passeggiata, da diversi punti della città, più o meno in centro e dintorni.

      Elimina
    2. "Skullini! Non chiamateli teschietti!"... Scusa, non ho resistito =_=

      Elimina