martedì 9 ottobre 2012

Serie tv - a che punto siamo

Rapido commento & punto della situazione dopo la seconda puntata delle nuove stagioni di alcune serie tv che seguo fedelmente.

How I met your mother: ormai è chiaro che questa ottava stagione sarà incentrata su come Barney e Robin arriveranno a sposarsi, oltre a seminare apparizioni sempre più frequenti della futura moglie di Ted. Forse un po' frettolosa, la rottura tra Barney e Quinn, che dopo essere arrivati al fidanzamento alla fine della scorsa stagione si mollano già alla seconda puntata di questa. Incagliandosi su un tema importante - la fiducia - dopo aver dato origine a un uragano che ha sconvolto le quattro coppie al momento in ballo. Meno interessante della prima puntata, ma HIMYM resta comunque piacevole.


Once upon a time: nonostante un grave difetto (niente Belle!^^), la seconda puntata è stata parecchio soddisfacente. Poco Gold/Rumple, ma buono - scatti d'ira, sarcasmo, e grande performance anche nei flashback: quando Carlyle "canticchia" una delle sue battute, rivolto a una Regina non ancora "evil", l'ho adorato. In compenso, tanta, tanta carne al fuoco. Ci sono moltissimi personaggi da gestire, in questa serie, ed è perciò inevitabile o quasi che ogni puntata si concentri su alcuni lasciando momentaneamente da parte altri, ma la faccenda è, in genere, gestita abbastanza bene (e quando non lo è, ecco il dilungarsi di alcuni episodi meno riusciti, come dicevo l'altra volta). Rivediamo quel gran gnokko di Mad Hatter/Jefferson, per pochi minuti, ma interessanti: non è solo un gran bel tipo, è anche un personaggio intrigante; non così tanto Matto come in altre interpretazioni, ma pieno di sfumature (e poi, liberando Belle alla fine della prima stagione e mandandola da Gold, ha acquisito con me un credito quasi illimitato ^^). Spero di rivederlo in scena presto (come anche August, che fa una brevissima comparsata, letteralmente il tempo di un battito di ciglia).
Ma la seconda puntata mostra anche una fetta importante del passato di Regina e del rapporto conflittuale con sua madre, già intravista l'anno scorso, nonché un'inaspettata svolta quando, per amore di Henry, lo lascia andare anziché costringerlo con la forza a rimanere con lei.
Ovviamente, come anche quando parliamo di Rumplestiltskin, a ogni gesto di possibile redenzione corrisponde poi una nuova scivolata verso il "lato oscuro"... E così siamo ancora qui a penare.
Un altro paio di note: quel bietolone di David/Charming, il principe insomma, finalmente combina qualcosa di buono, anche se ha bisogno di brigare un bel po' prima di arrivare ad azzeccare la mossa giusta e fare finalmente un discorso degno del suo presunto ruolo. C'è speranza anche per lui, forse, e le parole sul fatto di accettare entrambe le proprie identità - quella originaria e quella nuova acquisita a Storybrook, con pregi e difetti - sembra una risposta a tutte le risate che i fan si sono fatti alle spalle della sua goffaggine una settimana fa, nonché all'irritazione per i pasticci combinati l'anno scorso. Incrociamo le dita...
Ed Emma? Lei e Snow appaiono solo nel finale, e ancora una volta il colpo di scena degli ultimi secondi, collegato ai flashback visti nel corso dell'episodio, solleva molte domande e lascia col fiato sospeso in attesa della prossima puntata. Molto bene!


L'espressione del Cappellaio è eloquente. Noi tutti abbiamo quella faccia, quando entra in scena il principe...

Big Bang Theory: non ho dedicato un post a questa serie, ma rimedio oggi con un cenno alle prime due puntate della sesta stagione. Anche BBT mostra un po' di stanchezza, forse perché dopo tutto questo tempo risulta più difficile accettare gli eterni tentennamenti della coppia protagonista - in questo caso, Leonard e Penny, la quale trova "noioso" il loro rapporto, ma non ha il coraggio di dirglielo e non è certa di ciò che prova. Alcune gag efficaci - i puppy eyes di Leonard i hanno fatto ghignare - non bastano a ricreare il travolgente brio delle prime stagioni. Meglio il tira e molla tra la frustrata Amy e Sheldon, il povero Howard in trappola tra madre e moglie mentre è nello spazio, la difficoltà di Sheldon ad accettare Stuart nella cerchia di amici.
Insomma, gradevole, ma non scintillante, per ora. Il fatto che, nella sigla, compaiano ora anche Bernadette e Amy è stata una curiosa sorpresa; sono dunque state definitivamente accolte nella "famiglia allargata" nerd+Penny.

8 commenti:

  1. Once upon non lo seguo, ma le altre due si e,benchè più offuscate rispetto al passato,le trovo sempre splendide *O*
    Poi, quello che ha detto Sheldon ad Amy prima di andarsene, nella nuova seconda puntata...era quasi commovente u.u

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La terza puntata di HIMYM mi è piaciuta alquanto, ne scriverò al prossimo post sulle serie ^^

      Elimina
  2. once upon a time ormai è una delle mie droghe preferite!

    RispondiElimina
  3. Carina la terza di HIMYM, dove comunque al momento la stagione sembra affidarsi a Barney e alla coppia Lily-Marshall: Ted e Robin paiono "parcheggiati", visto che per Ted sappiamo che Victoria non durerà, e di Robin attendiamo il ricongiungimento con Barney. Ma mentre lei vivacchia nell'attesa, lui reagisce superbamente alla rottura con Quinn. Bangtoberfest! La tata!!! xD

    Big Bang Theory... forse sarebbe il caso di staccare la spina, alla fine della stagione...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La terza di HIMYM mi è piaciuta molto; certo che Quinn è sparita in frettissima, povera! Non dicono nulla su che fine ha fatto... Su BBT continuo a sperare.

      Elimina
  4. Hai perfettamente ragione, ne parlavo con Lord Casco, e pure lui e' d'accordo che in Once Upon a Time non c'e' una fanciulla decente. La seconda puntata ancora non l'ho vista, ma lo seguo. Non e' la mia serie preferita, ma ormai ho visto la prima stagione quindi voglio vedere come va.
    Comunque a parte lo sceriffo e il cappellaio anche gli uomini fanno abbastanza pena (Robert Callyle non e' in lizza, lui e' uno strafigo comunque :-p )

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A chi stai rispondendo, scusa? A me le fanciulle di OUAT piacciono molto.
      Su Robert Carlyle (e sugli altri uomini della serie) però concordiamo!

      Elimina