lunedì 24 dicembre 2012

Kobo Glo - e il primo ebook che ci ho letto

Ebbene sì, lo confesso. Sono una sniffatrice di libri.


Che devo dirvi? A me piace davvero, il "profumo della carta". Quando compro un libro in libreria, mi piace "sniffarlo".
Ma.
Ma questo m'impedisce forse di apprezzare gli ebook e gli eReader? Certo che no. Su carta, file o rune incise nella pietra, l'importante è leggere. E infatti Babbo Natale quest'anno ha accontentato la mia richiestina e ieri mi ha consegnato nuovo nuovo e appena sbarcato in Italia il Kobo Glo, ovvero l'eReader della Kobo con la possibilità di sovrailluminazione - ovvero di leggere anche al buio, pur senza affaticare lo sguardo, perché non si tratta di retroilluminazione. Ho chiesto quello con il dorso azzurro - e tutti: oooh, perché non nero? Ti vesti sempre di nero! Be', lo ribadisco: il mio colore preferito è l'azzurro, e sia il mio piccino (il netbook da viaggio) sia l'iPod li ho azzurri.
E poi ogni tanto nel mare del nero che indosso spuntano anche due o tre pennellate di colori. Che volete di più?




Anyway, stupidaggini a parte, dopo aver faticato un attimo con l'installazione del Kobo Desktop - non si era svolta correttamente e ho dovuto disinstallare e ripeterla - ho potuto caricare gli ebook che già ho sull'eReader. Perché ho voluto proprio questo eReader e non un Kindle o un Sony? Be', ho navigato su internet, ho cercato, ho confrontato. Mi sono fatta l'idea che, in realtà, la differenza di qualità non sia così netta da promuovere o squalificare senza dubbi l'uno o l'altro, ma alla fine il Kobo mi è parso il più adatto a quello che mi serviva. Leggero, supporta tantissimi tipi di file, la sovrailluminazione è buona... Tra i molti articoli che ho pescato in merito, comunque, vi propongo questo, se siete curiosi.
Ora, il Kobo ieri sera attendeva la mia prima lettura. E quale è stata?

Scelta scontata, per me: La sentinella del golfo dell'Ineffabile Socia Valentina Coscia, pubblicato da WePub dopo il concorso The Incipit. Si tratta di un racconto legato a Spéza e ai personaggi di Ultimo orizzonte, di cui vi avevo parlato nel mio vecchio blog (non l'avete letto? Rimediate!) Qui la trama di La sentinella del golfo:

A Spéza, città diroccata e semisommersa, quando nasci hai sulle spalle un Debito che esige di essere saldato.
A Spéza, i bambini lavorano nell’Officina fino ad accumulare l’equivalente in metallo del proprio peso.
A Spéza, è difficile perfino sopravvivere, soprattutto se sei un bambino.
Così, quando le alternative di Rafé si esauriscono, a lui e ai suoi amici non resta che andare a caccia di una leggenda.
E a Spéza le leggende vivono sotto il pelo dell’acqua e sulla cima delle colline.


Se v'incuriosisce e volete leggerlo anche voi, basta un tweet! Cliccate sull'icona apposita a questo link. Invece da qui potete acquistare Ultimo orizzonte, oppure ancora, da qui, tutti gli ebook di WePub a prezzo speciale.


14 commenti:

  1. Risposte
    1. Thanks! May you too have a merry Christmas ^___^

      Elimina
  2. Io non mi sono ancora evoluta... gli e-book li leggo al PC.
    Tanti auguri!

    P.S. (informazione non richiesta e inutile) Anch'io mi vesto quasi sempre di nero!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io ne ho letto qualcuno a pc, ma poi finiva che mi distraevo con internet o che ci mettevo un sacco perché, quando sono al pc, ho da scrivere ^^
      (Informazione comunque apprezzata): io mi vesto sempre di nero, ma sulla base nera mi piace inserire dettagli - chessò, il disegno sulla maglietta, i leggings, lo smalto, il trucco - di un colore (in genere azzurro/blu, viola, rosso).

      Elimina
  3. Hip-hip-urrà! per il reader!
    Tante, tante, tanterrime buonissime letture! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Yep! Dovrò rimpolpare la mia libreria di ebook, che finora era per forza di cose miserrima.
      Se qualche Socia mi aiutasse condividendo i suoi ebook, ah... *___* ^^

      Elimina
    2. Ma ben volentieri! Cominciando dai Paranormal Romance! Ghghghghghghgh...!

      Elimina
    3. Le matte risate... -___- Non so se posso sopravvivere a più di un PR all'anno, e sono giù a due letti di recente o___O'

      Elimina
  4. Il problema dei formati proprietari è molto più serio di quando traspare nella recensione che hai condiviso. Kobo batte Kindle in ogni caso, hai il mio (non richiesto e a posteriori :D) benestare.
    Che dire, ti auguro buona lettura. Io (che per la cronaca ho un vecchio Cybook Opus) ho sentito un po' la transizione, ma ora mi trovo benissimo e, se posso, cerco di comprare l'ebook, possibilmente in edizione originale e senza DRM.
    Buon Natale, già che ci siamo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah be', sui DRM si potrebbero dire molte cose, ma la penso come te. Grazie e buon Natale!

      Elimina
  5. Io ho distrutto un Opus e ho preso in svendita uno degli ultimi cool-er, se un giorno distruggessi quello ahimè andrei pure io sul kobo. Il racconto invece consigli di leggerlo rigorosamente dopo Ultimo orizzonte (che ho), o è spoiler-safe?^^ Buon post-natale!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mmm, io consiglio comunque prima Ultimo orizzonte. Il racconto è... quasi spoiler free, ma si apprezza meglio, secondo me, se conosci già i personaggi che lo popolano. Vai sul romanzo! E poi fammi sapere se ti è piaciuto ^^

      Elimina
    2. Grazie! Non sarà subito per via del comodino sovraffollato, ma ti faccio un fischio a lettura finita :)

      Elimina
  6. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina