sabato 26 gennaio 2013

Winters only


Malinconia...

Non dovrei. Non c'è "un motivo". Nulla di nuovo, anzi, dovrei essere ottimista. Dovrei guardare avanti? O concentrarmi solo sul presente? In ogni caso, davvero, non c'è nulla di diverso, oggi, rispetto ai giorni in cui mi sono svegliata con un sorriso. Le speranze sono le stesse. Le paure anche.
Ma è insidiosa, la malinconia. Ti fa desiderare qualcosa che non vuoi. Ti fa chiudere gli occhi e ascoltare - il silenzio, la musica. iTunes random ha deciso di tirar fuori la canzone che vedete qui sotto, e mentre scrivo ora la riascolto. So che equivale a un quasi suicidio, ma ho ristretto il random proprio ai My Dying Bride, adesso.
Qualche volta ci vuole anche la pura bellezza della malinconia.
E mi piacerebbe sapere se qualcuno prova lo stesso. Sapere se qualcuno può condividerlo con me, tutto - tutti questi pensieri. Mi piacerebbe estirpare quelle spine che rendono doloroso respirare. Solo camminare, sempre camminare, non c'è altro modo: se mi fermo, il buco nero è immenso. La luce è mia, la porto in mano, la tengo alta e vado avanti; a volte, però, c'è bisogno di darle nuovo vigore, di ricaricarsi un po'. Qualche volta c'è stanchezza. Dovrei godermi il brivido improvviso di un'illuminazione, ieri, per una futura storia-ancora-senza-storia (non cercate di capire. Ne verrà fuori un romanzo, magari fra un paio d'anni. Tutto immagazzinato e messo da parte). Dovrei essere contenta che rileggere M ieri non mi abbia fatto così schifo come pensavo - perché amo i personaggi, e per me questo rappresenta metà dell'opera. Dovrei fare quello che devo fare, per poter poi recuperare un po', stasera - la twl è a rischio, mannaggia. Dovrei magari uscire, al sole invernale che amo tanto, e fare un giro, godermi l'aria fredda e limpida.
E invece la voglia è solo chiudere gli occhi, al buio, e addormentarsi con i My Dying Bride.
Mah, i week end.
Meglio mettere su la seconda moka della giornata.

On air: My Dying Bride, Two Winters Only

What is it you hope for, even though you are dying?
And even though life is closing your tiny eyes
Why did I leave them all?
I should be with them to die in the same place
The pain I think, should go on forever. For always
But no. Not mine. Not now. My life now begins
Call me what you will, but I'll die for no man, at all
My limbs and the life that spreads from them
Cross my path and you'll suffer like no man before, at all

Nessun commento:

Posta un commento