domenica 17 febbraio 2013

Everything

Se c'è una cosa (in realtà ce ne sono tante, ma vabbe') che detesto è avere mal di gola. E, soprattutto, la voce da rana. Perché non posso più cantare - posso, ma mi taglia tutti gli acuti, e per quanto io non sia una cantante di professione e lungidamelapresunzionedi'saper'cantarepercaritàdellaDddea, 1-mi diverto a farlo, 2-quando sono per i fatti miei la musica è sempre accesa e io ci canto perché mi rilassa, mi aiuta a riflettere, mi piace, e 3-non sono una cantante di professione ma sono pur sempre un soprano con una discreta estensione e cantare sopra Anneke o Elisa o chi per loro mi piace, cazzo.
Comunque.
Oggi ho mal di gola. Anche ieri, l'altro ieri e l'altro ieri ancora. Una volta alzata e dopo aver fatto colazione la situazione migliora, il dolore passa, ma la voce mi resta più bassa del mio normale e questo mi secca alla follia, così che se domani mi sveglierò ancora in questo stato, mi sa che passerò dal medico, visto che le pastigliette da farmacia non stanno cambiando la situazione *broncio*. Nel frattempo, me ne resterò rintanata al calduccio e mi strafarò di tè con miele, anche perché non avrei molta scelta comunque, ho faccende inderogabili da sbrigare (e infatti non dovrei nemmeno essere qui a sproloquiare). Ma poi iTunes appena acceso su random (l'ho detto che è la costante qui), mi tira fuori la canzone giusta e io parto per uno dei miei viaggi mentali alla JD.

I can be an asshole of the grandest kind
I can withhold like it's going out of style
I have the bravest heart that you've ever seen
And you've never met anyone who's as positive as I am sometimes
You see everything, you see every part
You see all my light and you love my dark
You dig everything of which I'm ashamed
There's not anything to which you can't relate and you're still here

I blame everyone else, not my own partaking
My passive-aggressiveness can be devastating
I'm the most gorgeous woman that you've ever known
And you've never met anyone
Who is as everything as I am sometimes


You see everything, you see every part
You see all my light and you love my dark
You dig everything of which I'm ashamed
There's not anything to which you can't relate
And you're still here


What I resist, persists, and speaks louder than I know
What I resist, you love, no matter how low or high I go


You see everything, you see every part
You see all my light and you love my dark
You dig everything of which I'm ashamed
There's not anything to which you can't relate
And you're still here

Perché dico che è la canzone giusta? Perché mi sento così. Perché ci sono persone che mi fanno sentire così. Perché ci sono persone che hanno il raro dono di calmarmi, quando parliamo, di trasmettermi calore e fiducia - allo stesso modo in cui ci sono quelle che mi basta intravedere perché il mio corpo inizi a mandare scariche di ansia. Perché in questi giorni mi coccolo le cose belle che a volte gli amici mi dicono, e cerco di conciliare l'immagine di me stessa - ficcateci quasi tutte le cose negative elencate nel testo qui sopra - con le parole che le persone care mi rivolgono - più o meno tutte le altre. Sì, sono troppo troppo buoni, la verità sta probabilmente nelmezzotendentealribasso. Fatto sta che certe cose fanno sorridere, e forse le persone che te le dicono non si rendono conto di come te le ricorderai e ci ripenserai quando ne hai bisogno. Che vorrei ringraziare tutti i giorni, tutto l'anno, quegli amici, ma la vita purtroppo impedisce di vedersi quanto si vorrebbe. E che voglio iniziare la settimana, che si preannuncia piena, con ottimismo. Una volta ogni tanto. If it's meant to be, it will be.

On air:
Alanis Morissette, Everything


P.S. Quando nel video Alanis si fa tagliare i capelli, ogni volta per me è un infarto. Ve l'ho detto di quanto detesto gli estranei che mi afferrano ciocche di capelli (gli estranei. Gli amici possono). Aggiungete che detesto ancora di più i burloni che mi dicono tutti giulivi "e se prendo la forbice e te li taglio?" Eh. Io prendo le cesoie da giardiniere e ti decapito. Thanks.)

Nessun commento:

Posta un commento