sabato 2 marzo 2013

Dimmi cosa cerchi e ti dirò WHAT THE FUCK??? - undici

Febbraio non ha regalato moltissime chiavi di ricerca notevoli, ma qualcuna c'è ed eccomi puntuale come ogni mese a segnalarvele. Potrei anche ragionare sui trend, per riempirmi la bocca di paroloni fighi da esperta di marketing, e disquisire di come certi film, telefilm, gruppi musicali eccetera attirino l'attenzione a ondate... ma anche no. I "Dimmi cosa cerchi" sono post-cazzeggio.

Alcune chiavi di ricerca non c'entrano un tubo con quello che scrivo qui. Altre, invece, e per fortuna, sono più azzeccate. Per esempio, ho i capelli lunghissimi, segnala una o (spero) un internauta. Anch'io, tiè, rispondo; ma, scherzi a parte, quando ho condiviso con voi le mie disavventure di fanciulla dalla lunga chioma, non immaginavo la quantità di persone - e lo avete visto tutti i mesi - che arriva qui cercando qualcosa di attinente. Compresi incantesimi per farli crescere, dibattiti sui gusti dei maschietti in merito (no, non ne parlerò qui. Anche se le implicazioni pratiche del sesso tra due persone dai lunghi capelli - che vi devo dire, a me piacciono i metallari, gli hippie e i capelloni in genere - sono abbastanza tragicomiche da fornire ampio materiale di racconto) e altre amenità.
foto dei teschi richiama all'atroce teschio fuxia che vi avevo postato, parlando delle meraviglia della mia amata & criticata Novara. sapere se si è poeti immagino abbia condotto il cercatore a questo post; ma vorrei rispondere, qui, no. Cioè, proprio no. Perché? Perché ho sviluppato una profonda idiosincrasia per i presunti poeti che pesco su internet; come anche quando mi imbatto in romanzieri esordienti, il 90% di quello che trovo in giro è penoso. I poeti hanno l'aggravante di 1-infilare rime in stile sole cuore amore e sentirsi fighi, e/o 2-compiacersi di un linguaggio aulico stile Petrarca, pensando basti a essere coronati d'alloro. Ho una notizia: sono passati sette secoli, più o meno. La lingua si è evoluta.
Ok, perdonate l'attimo di cinismo. Sono sicura che là fuori sia pieno di futuri premi Nobel per la poesia. In bocca al lupo.

Altre chiavi sparse: rifiuto di gesu (il mistero è: perché sono giunti qui? Non mi pare di aver mai sfiorato un argomento di questo tipo), dimmicosacerchi clienti misteriosi (fico. Clienti misteriosi mi piace. Mi solletica l'ispirazione). band fallita three days grace mi ha fatto ruggire. E poi disperare. Non sono falliti. Se n'è andato quel gran bel pezzo di cantante dalla voce meravigliosa. Loro continuano (sono molto diffidente sul come). Lui, Adam, continuerà pure, per i fatti suoi. Gosh.
come si chiama l'album dei soundgarden dove c'è black ol sun? Non lo so. Ignoro quale sia questa canzone. Però se vuoi posso dirti che Black Hole Sun sta in Superunknown. D'altronde, se imposti una ricerca su Google così, non mi stupisce che tu ignori l'ortografia inglese.
Infine, c'è un atroce nel diario di anna frank quand'è che è iniziata e finita la 2° guerra mondiale. Attenzione, eh. Nel diario. Non in generale.

Angolo cinema. Una caterva di ricerche di vario tipo, tra le quali spiccano quelle sullo Hobbit. Anzi, lohobbit così, tutto attaccato. kili e fili moriranno?, si chiede una lettrice preoccupata (non so perché, ho la sensazione che fosse una). lo hobbit fili e kili moriranno risponde un altro. Get over it. Io ho letto il libro millenni fa e ancora devo elaborare il lutto. Figuratevi dopo aver visto questi Fili e Kili. Sigh.

La gif viene da qui. Link da seguire per scaricare l'mp3 con la loro presentazione, da usare come suoneria per gli sms (nerd mode: ON)
Sì, è quella che uso io. Qualcosa da obiettare?
L'angolo cinematografico regala ancora una piccola perla. Si parla di Jurassic Park, di dinosauri... di tirex contro spinosauro.
Sì, avete letto bene. Tirex.
Dopo questo, il diluvio.

E, nel finale, il solito angolino pornosessuoso & dintorni (laddove i "dintorni" stanno per ricerche sconvenienti, sboccate e così via). Si parte con il colto e (giustamente) un po' ermetico poeta in control fuck (aaah, è per questo che quello di prima voleva sapere se è un poeta?...). mi hanno risposto what the fuck mi fa un po' ridere. Magari ero io, la volta in cui qualcuno mi ha scocciato per i motivi che vi ho raccontato qualche giorno fa. fuck you in giapponese denota interesse per le culture orientali... ehm. Infine: piselli degli uomini veri - ah, la finezza di queste chiavi di ricerca mi delizia sempre. Questo, comunque, è un must ricorrente nelle ricerche che conducono qui le persone. Ragazzi, non ne metto di porno nel blog, sorry - e, appunto, western porno. Perché ognuno hai i suoi gusti. Cinematografici.
Alla prossima!

Nessun commento:

Posta un commento