venerdì 1 marzo 2013

To Write List di marzo

Ho vergognosamente fallito la TWL di febbraio.

Sì, Loki. Hai ragione. Merito il tuo sguardo di disprezzo. Let me kneel...
(Non ricordo più da dove ho salvato l'immagine, sorry. Credits all'autore)
Non è che possa usare molti giri di parole: obiettivo basso - ventimila parole tra il racconto di cui vi parlerò a breve (uscirà questo mese) e il progetto M. Risultato: diecimila (scarse). Sì, racconto scritto e consegnato. Ma il resto? Con M. questo mese non ho combinato un tubo. Motivi, scuse, attenuanti?
Sì, qualcuna. Non abbastanza, perché avrei dovuto proseguire comunque e invece ho perso una marea di tempo. Sono successe tante cose - essenzialmente due tsunami emotivi, uno dei quali mi ha dato di che rimuginare e scrivere per un altro libro. Tsunami diversi - uno per me devastante, per quanto inserito in un contesto positivo, l'altro *ohyeah* -, ma pur sempre cosette che mi hanno distratto. E ho avuto parecchie faccende. E sono stata via un paio di giorni per il mio compleanno. Eccetera.
Tutte scuse che non accetto, ma vabbe', ne tengo conto. Quindi sì, qualcosa ho scritto, qualcosa ho rivisto - e le pagine di revisioni e modifiche non rientrano nel calcolo di parole, così come alla fine non ho considerato le scene stralciate prima di arrivare al risultato definitivo del racconto. Sì, ho scritto più delle diecimila parole dichiarate, in effetti. Ma resta il fatto che il progetto M. è rimasto fermo, immobile, schiantato, e questa cosa mi scoccia, uh, se mi scoccia. Ho bisogno di chiuderlo, ho voglia di affrontare le traGGGedie che ho in serbo per il Protagonista Coglione & company, adoro quei personaggi, e ho bisogno di portare in fondo questa prima travagliata, singhiozzante, disordinata, ingarbugliata prima stesura, per poterla poi smontare, rigirare, sistemare. Sì, tutte le prime stesure sono un casino, ma questa, per quella che è la mia esperienza, lo è in modo particolare. Sarà che la storia ha avuto genesi difficoltosa - un anno abbondante di gestazione, prima di iniziarla; sarà che ho modificato/scoperto molte cose in corsa - più della mia media, intendo; sarà che, per motivi diversi, ci sto lavorando a scatti, da giugno/luglio: un mese scrivo moltissimo, quello dopo sono ferma, per due mesi ci lavoro, per altri due devo dedicarmi ad altro... Insomma, il livello stilistico, la struttura, tutto è particolarmente disastroso. Roba che Hemingway, che diceva "la prima stesura di qualsiasi cosa è merda", aggiungerebbe apposta per me il corollario "ma questa lo è di più".
Sigh.

Ok, basta rantare. Per come sono fatta io, sono incazzata come una iena per aver fallito quello che mi ero riproposta il mese scorso. (E per altri motivi, ma vabbe'.) Marzo? Be', ci sono tante incognite - ho una questione scrittoria in ballo che non so quando partirà e quante energie mi assorbirà (prima questione: boh, ma presumibilmente non ci vorrà molto; seconda questione: tanto. Mi assorbirà tanto). Indipendentemente da questa, vorrei comunque portarmi avanti col benedetto romanzo nuovo. Marzo è un mese lungo. Devo scontare la lazzaronaggine di febbraio. Fissiamo un venticinquemila - pochissimo se penso che sono meno di mille parole al giorno, la metà di un NaNo, non poco se medito su quelli che prevedo come impegni, casini, imprevisti e scazzo presente.
Fight!

On air (grazie a Spotify, scoperto di recente - ve ne parlerò):
In Flames, Deliver us
... Fly into the distance
Disappear for a while
I can't make sense of this
But we're here today feeling alive
It starts to fall apart
Let me take control...

Write, Snoopy, write!

5 commenti:

  1. Bello!

    Grazie mille per il commento, CIAO!!!

    RispondiElimina
  2. Penso che questa iniziativa così puramente masochista (almeno per me) te la ruberò. Ne parlerò nei miei prossimi post.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credits a Gianluca Santini http://gianlucasantini.blogspot.it/ che l'ha inventata e a Sam http://imaginaerumstorytime.blogspot.it/ che me l'ha fatta conoscere ^^

      Elimina