lunedì 29 aprile 2013

Rammstein - live @ Casalecchio di Reno, 26 aprile 2013

Mind-blowing.
Totally, fucking mind-blowing.


Sto parlando del concerto dei Rammstein di ieri, 26 aprile, all'Unipol Arena di Casalecchio di Reno (Bologna). Era la prima volta che li vedevo live: per un motivo o per l'altro non ero mai riuscita ad andare a un loro show, ma desideravo da tempo fare questa esperienza, poiché la fama di scenografie spettacolari e coreografie molto... calde li precede.
L'atmosfera era chiara già al pomeriggio, durante le orette di attesa in coda davanti agli ingressi dell'Arena (biglietti sold out). Tra una chiacchiera e l'altra con i fan intorno a noi (italiani, ma anche diversi tedeschi e perfino un paio di sudafricani), tra una bottiglia che circola e una risata, il tempo passa e quand'è ora di affrontare la ressa all'ingresso riusciamo a conquistarci un posto in prima fila, anche se - come vedete dalle foto - all'estrema sinistra, guardando il palco.
L'inizio è avvilente: non un gruppo di supporto, ma un dj, Joe Letz dei Combichrist, che ha proposto (insostenibili) remix dei pezzi degli stessi Rammstein. No, it's not my cup of tea: per quanto spazi parecchio nei miei ascolti, ho trovato la riproposizione in chiave tunzettara di quelle canzoni francamente inutile, oltre che irritante. Sul telone alle spalle del dj, immagini vorticanti che non bastavano certo a creare uno show sufficiente a sopportare la musica (mi hanno fatto venire in mente i Simpson, la puntata in cui, in trasferta in Giappone, guardano un anime "che fa venire le crisi epilettiche"). Abbiate pazienza, questo non è proprio il mio genere.

Fortunatamente, il momento dei Rammstein arriva in fretta, ed è subito un'altra storia. Il pubblico è entusiasta, l'hype sale e quando il telone che nasconde il palco crolla inizia un'ora e mezza selvaggia. I crucchi sono una macchina da guerra, e se personalmente trovo alla lunga un po' ripetitivi i loro album, è indubbio che il loro repertorio vanta diversi pezzi memorabili, molti dei quali tornano regolarmente live. Till Lindemann, il cantante, si presenta con un improbabile giacca di peluche rosa, che per fortuna sfila dopo pochi minuti; e tra fuochi d'artificio, botti, fiammate, fumo e pantomime, il concerto è una festa per gli occhi tanto quanto si rivela travolgente per le orecchie. Keine Lust, Sehnsucht, Asche zu Asche scaldano il pubblico, ma personalmente trovo che la svolta arrivi con Feuer frei! Sarà che è una delle mie canzoni preferite della band, sarà che l'ho usata nella soundtrack di un romanzo, sarà che ha un tiro micidiale, sarà che le fiammate si fanno spettacolari (voglio uno di quegli affari che i Rammstein usano per proiettare fiamme dalla bocca!), Feuer frei! mi conquista e introduce la parte più spettacolare dello show.
Meil Teil vede la consueta "cottura" del povero Flake, lo smilzo tastierista che suona su un tapis roulant, in un pentolone; e tra brani più vecchi (la splendida Du riechst so gut, che mi ha fatto scoprire la band grazie a questo suggestivo video) e altri più recenti (Benzin), tra la marcia di Links 2-3-4 e la sodomizzazione di un Flake con guinzaglio e gagball di Bück dich, l'unico difetto del concerto è che avrei sperato in una scaletta più lunga, avendo sentito parlare di show di due ore (se non due e mezza). Il bis propone Mein Herz brennt suonata al piano, Sonne e Pussy, tre hit che lasciano il pubblico inondato di schiuma e coriandoli (ci mancava solo la farina!) grazie al... cannone manovrato dall'esaltato Till. E siamo tutti soddisfatti.

Potete vedere tutte le mie foto a questo link. Su Youtube ho caricato qualche video: l'audio è penoso, lo so (ero davanti alle casse), ma almeno potete vedere le scenografie.



2 commenti:

  1. Guardando un po' l'evoluzione delle foto, mi sa che negli ultimi anni sono entrati in campo più accessori sullo stile della giacca di peluche rosa. Peccato, però, ho saputo che in Italia le date che hanno messo sono pochissime!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già che un gruppo faccia più di una data è buono, visto l'andazzo. Questa era tutto esaurito, le prossime sono in posti più grandi addirittura, se non sbaglio. Comunque sempre spettacolari *___*

      Elimina