mercoledì 10 aprile 2013

Run

Giornate frenetiche - stop. Casini e fermenti - stop. Ansie e speranze - stop. Grandi personalità e impegni all'orizzonte - stop. Necessito bombola di ossigeno - stop. Meglio ancora una Giratempo - stop.


Insomma, mi capirete se in questi giorni non ho trovato mezz'ora da dedicare alla scrittura del blog, nonostante abbia una sfilza lunga così di post in sospeso. Al momento la mia vita è una fluida sequenza di sfide, impegni, problemi, desideri, e la mia agenda un pasticcio di appunti, cancellazioni, spostamenti, rimandi, novità, ritardi. Anche se non ho tempo, ora, di trattare gli argomenti che avevo programmato, però, volevo almeno "battere un colpo" e farvi sapere che sì, ci sono. Sì, ho voglia di scrivere - il word count là a sinistra è terribilmente basso, ma ho lavorato anche di revisione, ho scribacchiato su notes, e soprattutto spero di avere un po' più tempo nella seconda metà del mese (mannaggialamiseria non voglio fallire un'altra To Write List). Sì, ho anche una tonnellata di letture interessanti in sospeso/in programma. Sì, a volte dormo pure, qualche ora.


Mi occorrono mille occhi, insomma, mille mani, mille appunti. Qualche ora di sonno in più, anche. E forza. Tanta forza. Per resistere al temuto e all'inaspettato. Perché mi sento viva e imprudente, e tutte le briciole che posso raccogliere, di ciò che mi fa star bene ma non posso avere quanto vorrei, me le tengo strette e non ho intenzione di perdermele. Ascolto musica a ripetizione, scopro ogni giorno qualcosa di me che non immaginavo, stupisco e mi stupisco. Aspetto che i sogni prendano forma - li vedo davanti a me e attendo di stringerli tra le mani. Scopro che anche quando non hai più fiducia in niente è possibile trovare qualcosa di totalmente inaspettato per cui buttare ogni dubbio o prudenza - perché ne vale la pena, perché meglio poco che niente. Sento vibrare l'universo intorno a me. Mi godo le valvole che saltano, i freni che si allentano. E tutti i vorrei che non dipendono da me li metto nelle mani della Dea: il destino mi ha mostrato di sapere in che direzione guidarmi, anche se i suoi tempi sono lunghi, anche se a volte mi chiedo perché proprio così?, anche se non posso prevedere ciò che accadrà, e quello che posso prevedere ancora non so come sarà davvero.

C'è così tanto tempo da vivere, ci sono tante possibilità, tante cose che un paio di mesi fa non avrei mai immaginato e a cui ora non rinuncerei per nulla al mondo. C'è così tanta magia intorno a me. E tante persone che me la rendono visibile. Mi trasmettono l'inesplicabile. Mi fanno star bene con un sorriso o uno sguardo o la parola giusta. E se qualche volta ho paura, la inghiotto e riprendo a correre.
And I'm a mess, but a wonderful one.

... I will run until my feet no longer run no more
And I will kiss until my lips no longer feel no more
And I will love until my heart it aches
And I will love until my heart it breaks
And I will love until there's nothing more to live for...

Nessun commento:

Posta un commento