sabato 1 giugno 2013

To Write List (sort of)

Primo giugno. No, nessuna To Write List vera e propria, perché l'obiettivo non è scrivere qualcosa di nuovo, quanto concludere lo stramalebenedettissimo editing del romanzo che ho per le mani ora. La sensazione è quella di strappar via la pelle per esporre lo scheletro, stile Terminator, e poi ricucire tutto. Più e più e più volte. E vorrei dire meno male, considerato che non avere editing sarebbe grave. Ma ciò non toglie che sia la faccenda più stressante che mi sia capitato di affrontare, da scribacchina. Sono abituata a strizzare, ribaltare, rivoltare le mie pagine, ma ora mi sembra di averle messe in centrifuga. Una volta finito, credo che di questo libro non vorrò più sentir parlare per almeno qualche settimana, per "decomprimere". Blimey, vorrei direttamente saltare a luglio.


Good for me I have plenty of projects beside that. Un libro che finirò in estate, M., per poi fare entro l'autunno una risistemazione/revisione/riscrittura, perché è davvero incasinato, al momento; e poi, be', avrò un po' di impegni, prevedo, ma anche un altro libro ancora da rivedere per conto mio prima del vero e proprio editing nel 2014, e qualcosa di nuovo da scrivere. E nel mezzo dei progetti a più mani che mi piacerebbe davvero tanto continuare, portare a termine, o iniziare - a seconda.
Ma prima sopravviviamo a questo giugno pazzesco e vediamo che succede.
Allons-y!*

*Si vede che ho concluso la quarta stagione di Doctor Who, uh?

On air:
Safetysuit, These times (perché mi fa pensare a quello che mi dice sempre una persona...)


... And I have this feeling in my gut now
And I don’t know what it is I’ll find
Does anybody ever feel like
You’re always one step behind

Now I’m sitting alone here in my bed
I’m waiting for an answer I don’t know that I’ll get
I cannot stand to look in the mirror, I’m failing
I’m telling you these times are hard
But they will

And I know there’s someone out there somewhere
Who has it much worse than I do
But I have a dream inside, a perfect life
I’d give anything just to work
It’s like I’m only trying to dig my way out
Of all these things I can’t

And I am sitting alone here in my bed
I’m waiting for an answer I don’t know that I’ll get
I cannot stand to look in the mirror, I’m failing
I’m telling you these times are hard
But they will pass
They will pass
They will pass
These times are hard
But they will

These times will try hard to define me
But I will hold my head up high

Sitting alone here in my bed
I’m waiting for an answer I don’t know that I’ll get
I cannot stand to look in the mirror, I’m failing
I’m telling you these times are hard
But they will pass

And I know there’s a reason
I just keep hoping it won’t be long ’til I see it
And maybe if we throw up our hands and believe it
I’m telling you these times are hard
But they will pass...

Nessun commento:

Posta un commento