mercoledì 21 agosto 2013

Propositi di metà anno

Perché agosto è chiaramente metà anno e no non mi interessa che dodici mesi diviso due faccia sei. Agosto è metà anno perché contiene la "pausa vacanze", lunga o breve, ipotetica o concreta, solitaria o in compagnia, in giro o a casa che sia.

I Live By This :) That's why I write. It Makes me happy. <3Non che sia così per tutti, certo. C'è chi va in vacanza a giugno, chi a luglio, chi a settembre. Ma per me, agosto rappresenta quel breve, troppo breve momento di stacco, quando prendo un bel respirone in vista del tuffo nell'autunno alle porte, ricarico le batterie e mi preparo alla drammatica sequenza settembre-dicembre, quando Babbo Natale ci regalerà un altra pausa di festeggiamenti e sbronze riflessione.
In realtà, non è che mi sia riposata come i comuni mortali, ovvero non facendo un tubo di niente che non fosse quello che pareva a me; nella mia vita non esistono distinzioni tra giorno e notte, festivi e feriali, in orario o fuori orario. E tuttavia ho fatto quello che volevo - concludere M.* -, ho incontrato amici, ho folleggiato**, ho dormito, ho visto l'alba dopo notti bianche e così via.
Così, cerco di impedirmi di indulgere nel mio vizio preferito - ovvero immaginare tutti insieme i problemi, le seccature, gli impegni che mi attendono in modo da esserne schiacciata - e mi ripeto stile mantra "una cosa alla volta". Oggi ricomincio con una routine un po' più normale, e quindi voglio:

- andare a letto a orari sostenibili (devo, ahimè devo dormire almeno sette ore per notte, o prima di ottobre sarò già di nuovo uno straccio)
- leggere di più quello che voglio io, oltre alla valangata di roba che leggo perché me lo mandano/me lo prestano/me lo chiedono/mi tocca. Ho sul comodino una pila tale di volumi che se una notte la urterò potrebbe seppellirmi...
- ottimizzare il tempo in modo da farmelo bastare per tutto quello che mi serve, il che significa evitare le distrazioni, e anche riprendere le sane, buone abitudini***, oltre a scrivere di nuovo con regolarità il blog, un pochino trascurato in queste ultime settimane

♥E poi vedremo. Questa "seconda metà dell'anno" porterà alcune grosse novità, se tutto va bene, cosette già in preparazione da lungo tempo; ma ci sono anche alcuni progetti ancora da definire e opportunità che spero si concretizzino. Non faccio troppe previsioni perché, as usual, la mia Dea si diverte a stupirmi e a offrirmi novità inaspettate (tipo una che, fra un paio di settimane, mi porterà tra paesaggi fiabeschi... vi racconterò). Ma nei prossimi mesi si parlerà di libri e di concerti, di eventi e di week end, di scrittura di un nuovo romanzo e di revisione di quelli già completati, e poi di chissà che altro. Io ho sempre timore per il futuro, è più forte di me; ma ho gli amici accanto, ho fatto il pieno di good vibes grazie a tutti loro, e ci provo, ad avere fiducia. In fondo, questa seconda metà dell'anno serve a piantare i semi per un 2014 a cui penso già...

*Sì, sto ancora gongolando.
** Ok, lo faccio anche normalmente. Ma adesso posso dare la colpa all'estate.
*** Ehi, tu! Tu che ridi! Non sei divertente!

Nessun commento:

Posta un commento