venerdì 4 ottobre 2013

Riti

Il battle plan del mio ottobre prevede numerosi punti e svariate tappe... La maggior parte delle quali ancora senza una data. Diciamo che sto fremendo sulla linea di partenza.
Qualcosina però posso già anticiparvi. Poco, pochissimo, ma meglio che niente. I prossimi giorni vedranno le ultimissime fasi di rilettura sul romanzo il cui editing ha occupato diversi degli ultimi mesi - con le pause dedicate invece alla stesura e rilettura di M. No, non ho ancora nemmeno aperto un file con le famose scalette per i romanzi nuovi. Ma sto meditando su un bel po' di post da scrivere. Come? Non è una scusa per non dedicarmi ai compiti di scribacchina? No, non lo è. E mi sento a disagio nei periodi in cui non ho un progetto di scrittura preciso tra le mani. Ma ogni cosa a suo tempo. Ho più di un motivo per prendermi un poco di pausa.

In compenso, fra un paio di settimane potrò celebrare un momento per me fondamentale. Un rito, o meglio, una ferita rituale. Qualcosa che mi porterò dietro per tutta la vita, ricordo di una tappa personale. Incisioni nella carne.
Un nuovo tatuaggio.

Ne ho già uno. Una mezzaluna sul polso destro, poco sotto il palmo. Perché la luna è simbolo di divinità femminile. L'ho fatto nel 2008. Da allora attendo il momento di farne un secondo.
Una lunga, lunga attesa.
Ovvio che non vi svelo che tatuaggio sarà, suvvia. Non chiedetelo neanche. Vedrete le foto ;-) Ma posso dirvi per che cosa lo farò.

Il mio romanzo. In libreria. Presto...




8 commenti:

  1. E io son qui che attendo impaziente la data d'uscita! :D
    E pure di vedere come viene il tatuaggio :)

    RispondiElimina
  2. Idem per entrambe le cose ^___^

    RispondiElimina
  3. e che dannata curiosità per entrambi gli eventi!

    RispondiElimina
  4. Complimenti per il romanzo, allora!

    RispondiElimina
  5. Eccomi a ripassare da qui =) complimenti per il romanzo, sono davvero curiosa!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ancora qualche settimana di pazienza ;-)

      Elimina