venerdì 15 novembre 2013

And the winner is...

... Kevin Spacey. No, scherzo. (Ma nel caso non abbiate inteso la battuta, RIMEDIATE!) Ieri si è svolta la presentazione virtuale di Angelize, sulla pagina di Regin: è stata un'esperienza esaltante, se posso dirlo, un turbine di affetto ed entusiasmo e domande su domande. Un'ora e mezza durante la quale in pratica non ho distolto gli occhi dallo schermo e le dita dalla tastiera, per star dietro a tutte le questioni interessanti che venivano sollevate e le curiosità che i partecipanti esprimevano. Fosse per me... ne farei un'altra anche adesso ^___^ Potete leggere com'è andata sfogliando i commenti che trovate a questo link.

La presentazione era legata al giveaway (meglio: al mio primo giveaway *saltella*). Ragazze e ragazzi, avrei voluto premiare tutti, ma non si può. La copia omaggio di Angelize pertanto va a Sara Rossetti, che ha realizzato la splendida immagine qui sotto (*OmmiaDdea un Keep calm! Un Keep calm su Angelize!*). Complimenti e spero che il romanzo ti piacerà!


Nei prossimi giorni magari vi posterò anche alcune delle domande che mi sono piaciute di più, con le mie risposte (lo so, lo so, prima o poi dovrò mettere su una FAQ). Grazie ancora a Regin, che, se già non mi avesse conquistato prima, lo avrebbe fatto con il suo buongiorno Angelizers *___*

Poi, alcune curiosità sparse:

Ringrazio l'Imperatore Bianco (sì, il soprannome torna, Fra) sia per la recensione ad Angelize pubblicata ieri, sia per l'ambitissimo award "miglior cuoca della letteratura fantasy italiana" per i biscottini a forma d'ala d'angelo che ho portato a Lucca Comics (lo zucchero a velo sui biscotti in realtà era una polvere magica, ovvio). E vi svelo finalmente la ricetta... che, in realtà, avevo già linkato più volte: è questa, dalla pagina Facebook Passion in the Air, che spesso mi fornisce buonissime idee per i dolci che preparo. La forma è data da questi tagliabiscotti (da un negozio vicino a Porta Venezia, a Milano, dove potrei passare le ore a frugare *___*).

Momento ilarità: scoprire che varie Feltrinelli in Italia hanno la tendenza a riporre Angelize nello scaffale 10-14 anni.
Angelize. Dieci-quattordici anni.
Uh come sarà felice il Moige.
Magari è anche per idiozie di questo tipo che il fantasy in Italia non si schioda dallo status di "roba per bambini". E nota: io a quell'età divoravo Stephen King. Non credo affatto che i ragazzini di 10-14 anni non possano leggere urban fantasy; penso solo che sia limitante ridurre il fantasy - almeno, quello che scriviamo io, o Luca Tarenzi, o Francesco Dimitri, o altri che ho visto in quel reparto - a quella fascia d'età.

Infine, se vi va, fate un salto qui su Pinterest: tutte le immagini su Angelize, comprese le "facce" dei personaggi. Che continuerò a pubblicare nelle prossime settimane; lunedì tocca agli angeli "puri", Mikael primo tra tutti...

8 commenti:

  1. Il fantasy viene catalogato in Italia quasi sempre "bambini/ragazzi". Non ho mai capito perché visto che ci sono decine di varianti e quasi tutte adulte, dato che spesso sono testi che un 12enne non può capire proprio perché contengono fonti o temi che non ha ancora incontrato.
    Meheh, ancora complimenti e tanti auguri *_* Il tuo Angelize è il primo libro che mi appassiona da un sacco di tempo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh... arrossisco *___* Grazie, davvero grazie! Se vorrai, scrivimi poi cosa ne pensi ^_^

      Elimina
  2. Grazie a te :D Proverò a fare i biscotti al più presto... devo solo trovare uno stampino per demoni XD

    RispondiElimina
  3. Ciao ^^
    sono una nuova follower :3 Il tuo libro mi incuriosisce parecchio, sto aspettando solo il momento giusto per iniziarlo! Ci credi che non sapevo che fossi italiana? xD (ho scoperto l'acqua calda xD)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao a te e grazie di essere passata! Ci credo, capita XD Spero che il libro possa piacerti ^^ A presto!

      Elimina