lunedì 10 febbraio 2014

Nuova settimana - e nuova presentazione

Nuova settimana, che inizia con lavoro arretrato, cose da scrivere, impegni da incastrare, pensieri da scacciare, mille libri in lista d'attesa e, in questo momento, ancora nessuna idea di come si svolgeranno i prossimi giorni (non sono una control freak che deve programmarsi le giornate ora per ora, ma almeno avere idea di quando posso lavorare da casa e quando sono via è utile). Non voglio che entri nei miei pensieri nulla che non sia il minimo indispensabile a sapere cosa farò "tra qualche ora" o "stasera" o "domani". Nulla d'altro. Anche perché abbiamo mai potere di decidere qualcosa di più? No. Non io, almeno.
Perciò, lavoro, scrivo, esco, "faccio cose", "vedo gente" e non penso a nient'altro.
In questo periodo sento la mancanza della magia. Sento tutto intorno un velo che non riesco a sollevare, tendo la mano ma quello che cerco è appena al di là della mia presa, i sussurri che udivo ora sono confusi più che mai. Non so se sono io che sono troppo fuori fase per ascoltare o se i silenzi hanno un motivo. Ho paura di fare domande perché non voglio conoscere le risposte - finché non sai puoi immaginare, ma quando la realtà si fissa non puoi fare altro che guardarla in faccia. Comunque, parlo e spero che qualcuno mi ascolti e al di là di ogni logica mi dimostri che la parte più triste di me ha torto.

Così, nuova settimana.

On air:
Within Temptation, Let her go

Prima di salutarvi: abitanti di Novara e dintorni, sabato 15 febbraio, alle 18, ci sarà una presentazione di Angelize, alla storica Libreria Lazzarelli (via Rosselli 45). Come sempre, a chiacchierare con me ci sarà Luca Tarenzi, perciò sapete che si parlerà a ruota libera di urban fantasy, angeli bastardi, manie da scribacchini e ogni altro argomento ci venga voglia di toccare. Non mancate! Altri dettagli a questo link.


4 commenti:

  1. Purtroppo non posso dimostrartelo, ma la parte più triste di te ha torto. u_u

    RispondiElimina
  2. In bocca al lupo per la nuova presentazione. Novara, anche se non è in capo al mondo, è comunque distante e quindi con i mezzi pubblici sarebbe un delirio, soprattutto la sera. Sono sicura però che chi ci sarà si godrà un ottimo spettacolo!

    RispondiElimina