giovedì 6 marzo 2014

Allora, stai già scrivendo il prossimo?

Questa è solo una delle cento varianti possibili delle domande relative al "prossimo libro" che quotidianamente uno scribacchino pubblicato si sente rivolgere. In coppia con "Allora, quando esce il prossimo libro?", è anche la più gettonata. Va benissimo: è lusinghiero, è gentile da parte dei lettori, quindi chiedete mille volte e vi risponderò altrettanto e vi ringrazierò all'infinito.

Siccome però c'è spesso una certa confusione sui famigerati "tempi editoriali", permettetemi di fare chiarezza per quella che è la mia minuscolissima esperienza - diretta o indiretta, tramite colleghi.

Se stessi scrivendo il libro ora, dovreste attendere probabilmente un paio d'anni, prima di vederlo. Da qualche mese a un anno di stesura, almeno per la mia media di scribacchina che produce solo tomazzi oltre le 500 mila battute e non può passare otto ore a scrivere, ma deve anche fare altro.
A quel punto, anche ipotizzando che i miei "capi", identificati genericamente con l'entità Editore, leggano, apprezzino e decidano di inserirlo subito nel piano editoriale, calcolate almeno tre o quattro mesi per l'editing, più qualche altro mese per ulteriore revisione, limatura, bozze, ripensamenti - no, non necessariamente miei -, ri-correzione bozze. Più tutta quella parte di lavoro che non riguarda direttamente me e io non vedo, ma c'è (scelta della copertina, grafica, schede varie eccetera). Poi un mesetto comodo tra stampa, distribuzione, imprevisti. Sono stata generica, ma approssimativamente i tempi sono quelli.

Andiamo al sodo? Io inizierò questo mese - e soprattutto in aprile, temo - a lavorare sull'editing di Angelize 2 - Al posto del Numero Ci Sarebbe un Sottotitolo Se l'Avessi Già Deciso, che è scritto (e lo è dal 2011... 2012, se consideriamo la versione post revisione) e che quindi richiede solo il lavoro editoriale, e il romanzo sarà nelle vostre mani in autunno.

Qual è il risvolto curioso di tutta la faccenda? Che io, al momento - e con tuuutta calma, causa lavoro, impegni, stress, stanchezza cronica e, d'ora in poi, editing in ballo - sto, in effetti, scrivendo una cosa nuova. Ma, anche ammesso di concluderla entro fine anno, come spero, non la leggerete presto. Perché prima, in effetti, c'è Angelize 2. Poi ci sono altri due libri che ho già scritto e attendono il loro turno (no, non c'entrano niente con Angelize. Niente pennuti, niente Milano. Sono il famoso I. e il famoso M. a cui ho accennato ogni tanto qui sul blog.) In attesa che escano quelli, ho tutto il tempo di finirne un altro paio...
Ed è strano parlare di un romanzo, rispondere alle domande dei lettori, dare magari qualche "anticipazione"... quando per te quel libro è già vecchio. In questi giorni potrei parlarvi per ore di ideuzze nuove e tentativi da abbozzare, ma solo le persone con cui sono più intima capirebbero a cosa mi riferisco, perché vedono queste storie nascere e le leggono durante la stesura o subito dopo, su file. Se volessi invece scrivere qualcosa su personaggi che anche qualcuno dei frequentatori di questi lidi virtuali può conoscere in modo "ufficiale", ovvero su quelli di Angelize e della seconda parte, che vedrete in libreria fra qualche mese, dovrei parlare allora... be', di sopravvissuti e di fuggiaschi e di piani (letteralmente) diabolici e...

Ma no, suvvia. Niente spoiler.

3 commenti:

  1. Aislinn, sei due più prolifica di me! Io sono ancora in alto mare con i tre romanzi che ho scritto e che sto rifilando in giro per concorsi, tornei letterari e CE senza successo. Nel frattempo, faccio lavoro di lima. Ma non sto scrivendo niente di nuovo da -- uh, credo siano già due o tre anni ormai, se si eslcude il mio diario personale e il blog (che è affine a un diario personale). Naturalmente questo non mi impedirà di entrare nelle schiere dei tuoi tormentatori. Mwah ah ah. 3:) [scherzo]

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io scrivo in media un libro all'anno, solo che ne ho accumulati un po' da parte, considerato che Fabbri ne ha acquisiti due, uno dei quali, Angelize, è stato diviso in due parti ^^
      Tormenta pure ^___^

      Elimina
    2. Ma tu lavori anche nell'editoria? O fai editing e/o correzione bozze come freelance? (curiosità)

      Elimina