lunedì 7 aprile 2014

Sleepy Monday

Ci sono giorni in cui poter lavorare da casa senza nemmeno togliersi il pigiama diventa una benedizione. Per esempio dopo un week end formalmente "di riposo", da leggersi come concerto-ore piccole ma proprio piccole-eccetera eccetera.
Mi rendo conto, ripensandoci, che certe cose sono quelle che finiranno in libri futuri. Magari cambiate, magari aggiustate, magari solo alla lontana, ma la dolcezza di un pomeriggio abbracciati tra le lenzuola, o l'affetto per gli amici dallo sguardo tormentato che tu vuoi, vuoi davvero siano felici perché se lo meritano e basta, o l'atmosfera di un'uscita, o i colori di un luogo... sono la materia da modellare quando tenti di dar vita a figure di carta che hanno come unica voce e come sola anima quella che sarai in grado di donar loro tu. Questo, anche, è ciò che significa vivere e poi scrivere. Non solo fare esperienze straordinarie, fuori dalla norma, spettacolari. Anche solo rendersi conto di quanto sono straordinari tutti i giorni.

Anyway, oggi traduco e edito e tra una cosa e l'altra mi godo una nuova puntata di Once upon a time (non lo vedete? Pazzi! Lo vedete doppiato anziché in originale? Pazzi masochisti!) Anche per riprendermi dallo shock (NO SPOILER) del finale di How I met your mother. Per il quale no, non sono inviperita come tantissimi fan, ma sono ancora stordita, sconvolta, semi-lacrimante e con il fan-heart spezzato. E altro non dirò. Se non che ora non riesco nemmeno più a rivedere le puntate vecchie, perché non faccio altro che considerarle alla luce dell'ultima ç___ç
Alla luce del fatto che, comunque, sono rimasta orfana di questa serie, nonché di Walking Dead (l'unica telenovela in cui almeno, quando invochi "spero arrivi un'orda di zombie a mangiare questi imbecilli", a volte succede davvero), sto cercando qualche serie nuova per allietare le mie pause, tra nuove e vecchie da recuperare. Ho iniziato a seguire From dusk till dawn, che sì, è basata sul film ma sviluppa il tema in direzioni un po' diverse. Vampiri! Vampiri sanguinosi! Per me è bastato questo. Ancora presto per giudicarla, ma al momento, se ci si scorda lo humor del film e si accetta che si tratta di opere diverse, potrebbe ancora rivelarsi interessante. E se scadrà, be', insomma: vampiri! Vampiri sanguinosi! Ok, magari non sono proprio vampiri, in realtà, ma sono sanguinosi! *___*
Ho poi visto le prime quattro puntate di Psychoville, serie BBC del tutto folle, tra serial killer, pazzi e humor alla Monty Python. Non facile da digerire, ma niente affatto male, per ora, se sopportate i tremendi figlio & madre killer (non perché "cattivi", ma perché sono davvero... disturbanti) o la corpulenta infermiera convinta che il suo bambolotto sia un neonato vero. E credo darò una chance a Musketeers, che non ho ancora mai visto, è iniziata da poco e mi è stata sponsorizzata per interposta persona.
So long e cercate di sopravvivere al lunedì!

On air:
Oniromantic, The white disease


5 commenti:

  1. True Detective. Otto episodi. Scrittura magistrale. Vai a vederla ora, è un ordine! XD

    RispondiElimina
  2. Oggi c'è una bizzarra congiunzione fra le 5 serie che seguo, che non si ripeterà per i prossimi 7 anni, tuttavia, dovendo scegliere, credo manderò avanti la season premiere di GOT.
    E vado a cercarmi questo benedetto spoiler, perché non se ne può più di leggere le reazioni sul finale di HIMYM!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci sono tutti i motivi per esserne sconvolti... :-P

      Elimina