lunedì 20 ottobre 2014

Di angeli e demoni

Nei giorni scorsi stavo rimuginando su quanto i lettori mi abbiano spesso scritto per parlarmi dei "bad guys" Lucifero e Mikael, spesso mostrando per loro più affetto di quello che mi sarei aspettata. E, in fondo, sono a modo loro le due figure chiave della seconda parte di Angelize.
Amo utilizzare i miei angioletti bastardi protagonisti, Haniel, Rafael e Hesediel perché sono prima di tutto uomini, con cervello e cuore da esseri umani, e quindi difetti, pregi, debolezze e quant'altro; se nel primo romanzo, Angelize, li avevo calati di colpo in una situazione fuori dal normale, a combattere contro un nemico nettamente più potente e senza possibilità di aggirare la lotta, scrivendo Angelize II - Lucifer mi sono resa conto che le loro vicende restano proiettate sullo sfondo di una guerra molto più antica: mi riferisco ovviamente proprio a quella tra Mikael e Lucifero.
E non intendo il classico conflitto "tra bene e male" o "tra luce e ombra", niente affatto; certo, Mikael è un angelo e Lucifero è un demone, ma la mitologia di Angelize li inserisce in un universo molto più ampio, dove gli dèi sono una faccenda più complessa del dualismo Dio/Satana (ci proverà, a spiegarlo, la Dea). La lotta tra Mikael e Lucifero è prima di tutto una guerra personale, tra due comandanti nati per essere alla pari, tutti e due decisi e ergersi al di sopra dell'altro.
E per quanto siano diversissimi nei modi di fare - Mikael tutto d'un pezzo, freddo, implacabile, inflessibile nel disprezzo della carne e convinto della superiorità del puro spirito, Lucifero ironico, passionale, eclettico, determinato a godere di ogni vantaggio tanto della carne quanto del proprio potere di angelo caduto - più scrivevo di loro più mi rendevo conto che, andando al nocciolo, quei due si assomigliano tantissimo. Entrambi sono pronti a tutto per i propri obiettivi, entrambi mentono senza esitare - Lucifero fin da subito, Mikael magari ci ha messo un po' ad arrivarci, ma non si fa scrupoli - ed entrambi sono consapevoli e convinti della propria superiorità (ovvero, sono dei maledetti presuntuosi, dei sociopatici privi di compassione).

I disegni in questa pagina sono di Marika Michelazzi (il Lucifero nero e oro) e di Sara Martini (Lucifero e Mikael, a colori).

Ecco il secondo brano della colonna sonora che ho assemblato per il romanzo: Night of the Hunter dei 30 Seconds To Mars (che sono una delle due band più presenti nella soundtrack: l'altra sono i Within Temptation). Ci sta per movimentare un po' l'atmosfera dopo l'intro cupa e dark di cui vi ho parlato qui, e ha un testo in parte adatto ai due litiganti, Lucifero e Mikael, se avete presente il prologo del romanzo, che potete leggere on line qui.


I was born of the womb of a poisonous spell

Beaten and broken and chased from the land
But I rise up above it, high up above it and see

I was hung from the tree made of tongues of the weak
The branches, the bones of the liars, the thieves
Rise up above it, high up above it and see

Pray to your God, open your heart
Whatever you do, don't be afraid of the dark
Cover your eyes, the devil's inside

One night of the hunter
One day I will get revenge
One night to remember
One day it'll all just end, oh

(Un, deux, trois, cinq)
Blessed by a bitch from a bastard's seed
Pleasure to meet you, prepare to bleed
Rise, I'll rise, I'll rise (...)

Honest to God I'll break your heart
Tear you to pieces and rip you apart



Potete ascoltare la colonna sonora completa di Angelize II - Lucifer su Youtube oppure su Spotify, nella colonna a destra del mio blog.

2 commenti:

  1. Aww sorellona *^^*

    Ho paura ha leggere questo post, temo di farmi degli spoiler T_T Comunque ho già pensato ad alcuni disegni da fare per Mikael uvu ♥♥♥ Sto testando le tecniche ad acquerello oggi e presto ne farò qualcuno dedicato a lui u.u AWAWWW ♥♥♥

    Ti voglio tanto bene sorellona ♥
    Un bacio, Hicchan ♥

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie *___* Vorrà dire che leggerai finito il romanzo ^___^
      Abbraccione! :-* :-* :-*

      Elimina