giovedì 27 novembre 2014

Appuntamento a Books - festival della Letteratura Fantastica di Cagliari

La partenza per Cagliari avvicina. Meta agognata cui ripenso nei momenti complicati di una settimana senza respiro, in cui arrivo a sera col cervello che bolle e lo stress che sconfina nel "que serà serà" di autoconservazione.
Tra un casino e un impegno, il nervosismo e la fatica di aggrapparsi alla speranza con le unghie e con i denti, non ho avuto un attimo per aggiornare decentemente il blog, dopo la recensione di Libriomancer. Prometto di recuperare un po' la settimana prossima. Nel frattempo, ricordo agli amici sardi che questo week end ci si vede tutti a Books, il Festival della Letteratura Fantastica di Cagliari. Non vedo l'ora di visitare la vostra terra, dove non sono ancora mai stata; e non vedo l'ora di chiacchierare con voi!

Come d'obbligo, vi ricordo gli appuntamenti a cui parteciperò:

- Il mio workshop "Le voci nella testa e i mostri sulla soglia - La creazione dei personaggi nell'urban fantasy" sarà sabato 29 alle ore 17: per iscrivervi inviate una mail a mondisospesi@gmail.com

- La doppia presentazione dei due Angelize e di Multiverse Ballad di Andrea Atzori e Tim D.K. sarà invece domenica 30 alle 15.

Ecco l'argomento del workshop - una tema a cui tengo in modo particolare, e anche per questo sono felicissima di poterlo affrontare:

Le voci nella testa e i mostri sulla soglia - La creazione dei personaggi nell'urban fantasy
Studentesse, disoccupati, bibliotecari o semplici impiegati che un giorno s’imbattono in vampiri, fate e dèi.
O che scoprono di esserlo loro stessi.
L’urban fantasy è diventato uno dei generi di punta del fantastico contemporaneo: esplora il meraviglioso che si nasconde tra asfalto e cemento e racconta il mondo contemporaneo muovendosi sulla linea di confine tra quotidiano e soprannaturale, tra razionalità e magia. Come si affronta la caratterizzazione di personaggi capaci di prendere per mano il lettore e guidarlo lungo quel confine? Quali problemi si incontrano e quali elementi vanno tenuti in considerazione per dare vita a figure che siano in grado di farsi amare e, soprattutto, di farsi credere?
Due ore per ragionarci insieme confrontando il punto di vista dei lettori appassionati e quello degli scrittori che vogliono cimentarsi con il genere.

2 commenti:

  1. Sappi che invidio molto chi avrà la fortuna di ascoltarti! Ed esigerò ripetizioni private. U_U

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spero di ripetere il seminario in altre occasioni, l'argomento mi piace ^^ E ci toccherà vederci ancora prima che parti, che dire... :-*

      Elimina