mercoledì 13 aprile 2016

Di libri vecchi e nuovi: Dresden Files #1: Storm Front - Jim Butcher e una segnalazione

... Anzi, a dispetto del titolo di questo post, prima la segnalazione, poi il resto.

Ta-daaa!


Gainsworth, un editore con i contro*** se ce n'è uno, pubblica un sacco di roba bella, ma questa è davvero la ciliegina sulla torta: il nuovo romanzo di Luca Tarenzi. Titolo fighissimo, Di metallo e stelle - L'apprendista di Leonardo, contenuto ancora di più (sì, io l'ho già letto *muahuahuah*). Ambientazione: il Castello Sforzesco di Milano sotto assedio nel 1499. E sì, Leonardo è quel Leonardo... Per ora non vi dico di più, ma segnatevi la data: 12 maggio 2016. E comunque - presto i dettagli - ci si vede tutti quanti al Salone di Torino... ;-)

La seconda parte del post, invece, è dedicata a un romanzo ormai di diversi anni fa, che trovate solo in inglese ma che merita di venire riscoperto; una lettura che avevo in lista da tempo e che finalmente ho recuperato. Trattasi di Storm front, primo dei numerosi Dresden Files di Jim Butcher: protagonista Harry Dresden, mago che, in caso di guai, potete contattare consultando l'elenco telefonico di Chicago... Piccolo grande classico dell'urban fantasy, tra demoni a piede libero, incantesimi truculenti, indagini e - EVVIVA - un po' di sano umorismo, Jim Butcher è uno di quegli autori fondamentali se siete interessati al genere. (Sì, lo ripeto: solo in inglese. Mai arrivato in Italia, almeno non con questa serie). Le strade della città si riempiono di cose strane e la voce di Dresden vi narra in prima persona quanti guai deve affrontare per sconfiggere i cattivi, camminare in equilibrio tra leggi umane e quelle della magia, affrontare gli elettrodomestici che inevitabilmente saltano in sua presenza (magia e strumenti elettrici non vanno d'accordo, pare)... e be', per pagare l'affitto. Anche un  mago deve mangiare.
Fa quasi tenerezza leggere questo romanzo dopo aver letto Jim Hines, che ha portato il genere al livello del capolavoro: qui c'è, divertente, ben narrato, scorrevole - tutto quello che Hines renderà profondo, straordinariamente ben narrato e avvincente da togliere il fiato. Non farò spoiler, ma vi dico una cosa: io che non amo impelagarmi in saghe infinite, i Dresden Files me li berrò tutti, prossimamente. Dategli una chance anche voi, Harry Dresden è un tipo che ne ha, da raccontare.

4 commenti:

  1. Ciao Aislinn,

    è un po' che seguo il tuo blog e, finalmente, mi son deciso a lasciare un commento :D

    L'occasione è nata per una strana combinazione che sintetizzo per punti:
    - questa segnalazione
    - il concorso Transilvania
    - il mio rientro nella blogosfera

    Mi sono allontanato dal circuito durante le festività natalizie, facendo capolino di tanto in tanto, senza interazioni, perlopiù spinto da segnalazioni dei miei 2 compagni di avventura blogghesca. Tra i vari inviti alla lettura è spuntato il concorso di cui sopra. Per chi, come me, ha il pallino/vezzo/quelcheè della scrittura sarebbe stata tanta roba, specialmente per il folle pensiero: "Wow! Nella giuria c'è chi leggerà una mia opera prima di quanto io non riesca a fare con la sua!".
    Ebbene sì, l'e-reader scalpita in cerca di mie attenzioni, non capendo che la lista dei "da leggere" si allunga in maniera irreparabile e fare il capriccioso non è di alcun aiuto. :P
    Ovviamente, impegni di altra natura hanno fatto sì che la mia permanenza al di fuori del web-giro si protraesse oltre le scadenze e si è tutto spento in un laconico: "ok, la prossima volta".

    Qualche giorno fa il mio ritorno... e di nuovo quei nomi!
    Aislinn! Luca Tarenzi! (e-reader, taci!)
    Con tanto di chiosa finale relativa al Salone.

    Segno del destino? Chissà...

    Per ora mi limito a lasciarti un saluto qui, e, se ne avrò modo, sarà un piacere per me replicare la cosa il 12 (se non ho letto male e capito peggio).

    PS: l'e-reader chiede se può venire anche lui, in modo da poter essere almeno consolato direttamente da chi popola il suo essere!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! E piacere di conoscerti ^^ Hai fatto benissimo a scrivermi. In questo periodo latito spesso dal blog ma spero che finalmente maggio mi veda tornare in pista più spesso... intanto mi segno il tuo ;-)
      E se ci sarai al Salone, il 12 o il sabato (saremo in giro anche quel giorno, fatti riconoscere che ci vuole un abbraccio! Sia a te sia all'e-reader :-D

      Elimina
    2. Aislinn, grazie mille per l'accoglienza!

      Così sia scritto... e così sia fatto! (cit.)

      A presto, che sia di persona o che sia su qualche blog ;)

      Elimina
    3. Grazie a te e abbraccio :-)

      Elimina