Scrittura

Una raccolta dei link ai post sul tema "scrittura creativa" e tutto quello che gli sta intorno. Non si tratta di un "corso", né di saggi organici, dispense o altro. Sono solo mie riflessioni, su alcuni punti che mi stanno particolarmente a cuore, su argomenti che emergeranno man mano, su preferenze e idiosincrasie personali e così via. Qui potete dunque trovare un elenco dei post con una minima descrizione del loro contenuto, così li avrete tutti sott'occhio senza bisogno di usare le tag e poi sfogliare pagine e pagine.

5 verità sulla scrittura: di cui essere consapevoli per tempo

A proposito di punti di vista: qualche personale sassolino nella scarpa

A quiet place: dal particolare al generale, l'importanza della colonna sonora

About writing: alcune verità (più o meno) scomode

Allontanarsi dalla storia: quando prendersi una pausa è la cosa giusta da fare

Allora, stai già scrivendo il prossimo?: qualcosa sui tempi editoriali e sul perché il nuovo libro di un autore è già vecchio

Always: quello che gli "altri" devono sopportare

... And another journey starts: esaurimento da fine stesura

A piccoli passi: word count o no?

Architetti e giardinieri: ovvero programmazione v/s "accumulazione"

Be brave, have fun: ebbene sì, scrivere mi diverte da pazzi

Being in it: quelle scene davvero difficili da affrontare...

Brandilyn Collins - Getting into character: due parole su un interessante manuale dedicato alla caratterizzazione dei personaggi attraverso il Metodo Stanislavsky

Con occhi altrui: rilettura effect

Consigli ai giovani scrittori: che cercano la pubblicazione. In particolare, agli autori di saghe

Dal mio punto di vista: esperienze personali nell'uso dei diversi viewpoints

Di conflitti, personaggi e cambiamenti: momenti chiave nella caratterizzazione e nello sviluppo della trama.

Di editing, revisioni e "mannaggia non sto scrivendo un tubo": periodacci...

Dieci indiscutibili segnali per capire se si è scrittori: da un articolo di Ava Jae su Writeability.

Dreamchaser: ovvero scrivere è una fottuta fatica

Due libri consigliati per amanti della scrittura: Come non scrivere un romanzo e On becoming a novelist

I'll be back: istruzioni per un sequel

I must: sul maledetto "oggi non ho voglia"

Il ritorno dell'eroe: l'ultima tappa del viaggio, la fine delle storie, e qualche sproloquio esistenziale

Il tempo di un romanzo: mesi, anni, o quanto?

Kinds of characters: cinque tipi fondamentali di personaggi.

La conclusione giusta: qualche considerazione sui finali delle storie

La depressione degli artisti: divertirsi a scrivere, divertirsi a vivere

La meravigliosa fase dell'editing: traumi & imbarazzo cronico.

La pubblicazione e quel che viene dopo: un mio guest post su Scrivere è vivere

Less is more (tra stesure, editing e revisioni): eliminare il superfluo

Mai dire mai, o quasi: di quello che non si pensa di scrivere. E di come ci si sfida

Make everything serve more than one purpose: dettagli importanti. E un assaggio della mia orripilante calligrafia...

Make it simple: e usa un dizionario, magari

Make it simple part 2: la storia, non l'autore (un po' di umiltà)

Make it simple (again): scrivi, non sforzarti di fare il figo

Mantenere la rotta: metodi per fanculizzare le distrazioni

Manuali di scrittura: elenco in costante aggiornamento di quelli che ho trovato più interessanti

(Many) voices in my head: (troppi?) punti di vista e qualche retroscena

Mi disegnano così: di necessarie crudeltà e giri di giostra

Mi hanno detto che c'è stato un climax: quando tagliare e quando mostrare

Non dirmi così: di cliché ed espressioni che odio

"Non perdo tempo a leggere": il legame tra lettura e scrittura

Not so funny, after all: quando occorre uccidere i personaggi

On becoming a writer: alcuni consigli

Ossessioni scrittorie: i temi ricorrenti

Ossessioni scrittorie parte 2: tempo dopo...

Quando le parole non arrivano: il blocco dello scrittore e come superarlo

Quasi uguale, molto diverso: scene che ritornano... ma non proprio identiche

Quel certo non so che: regole, stile, passione, vita

Quello che adoro della scrittura: magia, ragazzi...

Quello che detesto della scrittura: gioie e dolori. Anzi, no: qui, solo dolori

Quello che vorrei migliorare: debolezze e dintorni

Quello di cui ho bisogno: tre elementi per iniziare una storia (e per avere speranza di portarla a termine)

Questione di habitat: ogni scrittore ha la sua tana. E altri luoghi bizzarri per scrivere.

Perché dietro l'angolo io vedo i mostri (puntata uno, puntata due, puntata tre): cose che hanno dato forma al mio immaginario

Perché scrivi: invece di dedicarsi ad attività meno schizoidi...

Pieces into place: dare ordine al caos

Presentare i personaggi: introdurre gli "attori"

Scene breakdown: un modo particolare di schematizzare la storia

Scrittura, lettura, editoria: un saggio, un po' di narrative nonfiction e un manuale

Scrivere libri per ragazzi: un bel manuale di Manuela Salvi

Scrivere sotto la doccia: Di trame da sistemare e situazioni da risolvere, ovvero cosa fare quando bisogna capire "che cosa succede" in un libro

Self-editing for fiction writers: recensione del manuale di Renni Browne e Dave King, consigliato

Di principesse e imperatrici: esempi cinematografici di show, don't tell

Sinestesie: shakeriamo un po' le descrizioni

Small things: l'importanza dei piccoli dettagli per affrontare i grandi argomenti

"Sono in una fase un po' così": outline e dark night of the soul

The first draft of anything...
: di prime stesure e revisioni

The heart of everything: scrivere, concludere, continuare a scrivere (un consiglio da Neil Gaiman)

The weaver's line: dentro la scrittura e i tesori (e gli orrori) nascosti tra le parole.

The worst thing that could happen: di peggio in peggio. Per i personaggi, ovviamente.

Therapy?: il piacere di raccontare, gli inner demons e i soldi risparmiati dallo strizzacervelli

This is the end (?): ovvero, considerazioni sui finali delle storie.

Una pagina per volta. Ma in che ordine? Il titolo dice tutto...

"Usa entrambe le tue mani per cancellare completamente gli orrori che hai scritto nella tua storia": trucidare avverbi e aggettivi possessivi senza pietà.

Vedo la gente morta (e ci scrivo storie): vita macabra da scribacchini

Voices: le voci dei personaggi

What first drafts are for: le prime stesure

Where (l)i(e)s the wonder: scrivere perché, e per chi

Work(s) in progress?: scrivere una o più storie nello stesso periodo

Write or die!: metodi moderni di crudeltà autoinflitta

WTF?! Ovvero: i misteri della terza persona limitata. E della mente dei lettori...

Your character's story, not yours: tenete a freno l'ego, Aspiranti.


E tanto per scherzare un po':

Kit di sopravvivenza per scribacchini: parte unoparte due, parte tre, parte quattro, parte cinque, parte sei, parte sette (continua)

L'iniziativa di Penna Blu - Scrivere nel 2013: 3 parole per il 2013, Tu, scrittore, La mia scrittura in quattro punti, This is who I really am inside (continua)


Aggiornerò la pagina man mano che si aggiungeranno nuovi post.

Nessun commento:

Posta un commento